Niente zanzare

Oli essenziali: armi naturali contro le zanzare

In Italia sono presenti 70 specie diverse di zanzare e di queste solo una piccola percentuale punge l’uomo, ma come saprete, lo fa con fastidiosa insistenza. Difficilmente troveremo un amante di questi insetti, ma con gli oli essenziali, possiamo tenerli lontani dalla nostra pelle.

Per evitare di rimanere esposti ai loro appetiti quando siamo all’aperto, oltre ai repellenti che si trovano in commercio, possiamo efficacemente prepararne in casa alcuni senza additivi chimici, in modo semplice ed economico.

Gli insetti non amano gli oli essenziali ed in particolare, non sopportano quelli ricavati da: Melissa (citronella), Rosmarino, Geranio rosa, Lavanda, Eucalipto, Basilico, Timo, Menta piperita e Cannella.

Le zanzare sono una famiglia di insetti dell’ordine dei Ditteri. Questa famiglia conta circa 3540 specie.

Gli oli essenziali sono altamente concentrati, quindi potrebbe essere necessario sperimentarli con differenti concentrazioni per ottenere una miscela che non risulti eccessivamente aggressiva sulla pelle.

Scegliere la base

A base d’acqua
Gli oli essenziali non si mescolano bene con l’acqua, quindi sarà necessario aggiungere un altro liquido come emulsionante. Versare 100 ml di amamelide in un flacone spray da 250 ml. Riempire il resto del flacone con acqua pura e aggiungere 40 gocce circa di un olio essenziale e mescolare bene.

A base di aceto
Unire 25 gocce di olio essenziale con un quarto di una tazza di aceto di mele biologico in un barattolo di vetro con coperchio. Agitare per miscelare. Per utilizzarlo, tamponare un po’ di liquido sulla pelle (ad esempio sui polsi, dietro le ginocchia e attorno alle caviglie) o sui vestiti.

Leggi anche
Piante selvatiche - Angelica

A base di olio vegetale
Unire 10-20 gocce di olio essenziale con due cucchiai di olio vegetale, preferibilmente di oliva, e un cucchiaio di gel di aloe vera puro in un barattolo di vetro. Mescola per amalgamare bene. Tamponare sulla pelle o sui vestiti.

I pregiati oli essenziali, sono utilizzati sin dall’antichità per le loro virtù terapeutiche

Come per tutti gli oli essenziali, è consigliabile consultare il proprio medico prima di applicarli su neonati e bambini molto piccoli o in caso di gravidanza o allattamento.
Sarà necessario riapplicare il prodotto dopo circa un’ora, dopo l’esercizio fisico o il nuoto. Si può conservare il repellente inutilizzato in una bottiglia scura, lontano dal calore e dalla luce del sole.

Essenze diverse per insetti diversi

Gli insetti non rispondono allo stesso modo ai tipi di oli essenziali, quindi ecco alcune ricette mirate ad allontanare insetti specifici.

Repellenti per zanzare

1 – 1/2 cucchiai di acqua
1 cucchiaino di olio di ricino
8 gocce di olio di rosmarino
8 gocce di olio di citronella
4 gocce di olio di geranio
Mescolate tutti gli ingredienti in un flacone spray e agitatelo bene prima di ogni utilizzo.

Combinate gli ingredienti in un flacone di vetro da 100 ml (magari riutilizzando un flacone di olio essenziale che avete terminato), che è piccola a sufficienza da tenere in una borsa o nello zaino:
30 gocce di olio dell’albero del tè
10 gocce di olio di geranio
1 cucchiaio di glicerina vegetale
Riempite il flacone fino all’orlo con acqua pura e poi agitare e applicare ogni ora.

Leggi anche
Qualità della vita, le 5 priorità da seguire

Repellente per mosche

Mescolare mezza tazza di amamelide, mezza tazza di aceto di mele e 30 a 50 gocce di olio di eucalipto in una bottiglia, quindi agitare bene la miscela. Applicare la miscela sulle parti scoperte della pelle, evitando accuratamente gli occhi o la bocca.

Altri utili espedienti per tenere lontane le mosche sono i seguenti:

  1. Oltre all’olio di eucalipto, le mosche non amano i seguenti oli essenziali: lavanda, olio di citronella, olio di mentuccia, lemongrass e menta piperita.
  2. Se le mosche tendono a entrare nella tua casa quando fa caldo, prova a tenere da 10 a 15 chiodi di garofano sul tavolo da pranzo per tenerli lontani.
  3. Le mosche non amano l’odore di sambuco, basilico, lavanda e menta. Piantate queste erbe nel vostro giardino o come piante in vaso sul balcone.

Per ultimo, occorre ricordare che per insetti come le zecche, è il caso di affidarsi a repellenti specifici perché i rischi che si corrono con la loro puntura, sono nettamente superiori a quelli causati della maggior parte delle zanzare.
Per l’uso quotidiano invece, l’utilizzo degli oli essenziali, senza gli effetti collaterali degli additivi chimici, è più che sufficiente.
Non ci resta che dire: mosquitos? Adios!

Altro su Back to the Wild

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Selezionati da

I più