Olio di Origano

Il prezioso olio di origano, come farlo in casa

L’estrazione di olio di origano comporta un complesso processo di distillazione, tuttavia, si può ottenere quest’olio anche in casa, nella sua versione non concentrata, con un processo molto semplice.

Gli antichi romani e i greci tenevano in grande considerazione l’origano, soprattutto per i suoi  numerosi usi medicinali. L’origano secco era uno degli ingredienti del rinomato garum. Il nome origano è composto da due termini di origine greca: “oros”, che significa montagna, e ““ganào”, io mi compiaccio, che insieme danno “delizia della montagna o anche “bellezza, luminosità, ornamento, gioia della montagna. Esso infatti nasce in altura nelle zone più rocciose e impervie, rallegrando il paesaggio con il rosa acceso dei suoi fiori.
L’olio di origano ha proprietà antiossidanti, antisettiche, antimicrobiche, antibatteriche, antimicotiche e antinfiammatorie ed è un carminativo, il che significa che riduce la formazione di gas nello stomaco oltre a favorire la digestione dei grassi.
L’estrazione di olio di origano comporta un complesso processo di distillazione, tuttavia, si può ottenere quest’olio anche in casa con un processo semplificato. Quello che illustriamo di seguito è un processo a caldo, ma volendo, si può ulteriormente semplificare la procedura, saltando l’immersione dei barattoli in acqua bollente.

Di cosa avrai bisogno

  • Olio di oliva o di mandorle
  • 2 vasetti di vetro sterilizzati con coperchio
  • Foglie di origano tritate (quanto basta a riempire i vasetti)

Come preparare l’olio di origano

  • Portare ad ebollizione dell’acqua in una casseruola grande a sufficienza per contenere i vostri vasetti e poi spegnere il fuoco.
  • Metti le foglie di origano tritate nel vasetto e poi versa l’olio di tua scelta fino a riempirlo.
  • A questo punto, immergete il vasetto chiuso nell’acqua calda e lascialo riposare per 5-10 minuti. Questo processo riscalda l’olio e consente all’origano di rilasciare i suoi oli naturali.
  • Prendi il vasetto dall’acqua calda e mettilo su un davanzale soleggiato ma non alla luce diretta del sole, l’importante è che vi sia una temperatura relativamente calda, per un paio di giorni.
    Nel caso si voglia saltare il passaggio in acqua calda, si dovrà aumentare il tempo di riposo del vasetto fino a 2 settimane, agitandolo ogni due giorni.
  • Dopo averlo lasciato riposare il vasetto, filtrare l’olio dalle foglie in un secondo barattolo sterilizzato. Conservare l’olio in un luogo fresco e buio.

Come usare l’olio di origano

1. Malattie respiratorie

È usato sia esternamente che internamente per trattare l’asma, la bronchite, il raffreddore e l’influenza. Riduce l’infiammazione causata dagli allergeni. Agisce anche come un lieve sedativo, diminuendo la reazione del corpo agli allergeni. Basta massaggiare l’olio di origano sul petto per alleviare questi disturbi. Il suo è un effetto di tipo balsamico che riscalda la cute.

2. Disturbi della pelle

Le persone che soffrono di eczema, psoriasi, candidosi e rosacea possono trarre grandi benefici dall’olio di origano. Ricorda di mescolalo bene con oli di jojoba, cocco o oliva e assicurati di testarlo delicatamente sulle aree interessate.

3. Infezioni fungine

A causa delle sue proprietà antifungine, è ottimo per il trattamento di eventuali infezioni fungine come il piede d’atleta e funghi delle unghie.

4. Dolore mestruale

L’olio di origano è stato usato per alleviare i problemi mestruali e i periodi dolorosi conosciuti come dismenorrea. In questi casi puoi bere del tè allo zenzero mescolato con 2-3 gocce di olio di origano. Inoltre, è possibile aggiungere diverse gocce di olio di origano alla camomilla per intensificare la sua efficacia.

Utilizzare un contagocce può aiutarci a non sprecare l’olio che abbiamo preparato

5. Malattie cardiovascolari

Le proprietà antiossidanti dell’olio di origano possono proteggere i vasi sanguigni e il cuore dai danni dei radicali liberi.

6. Artrite e dolore muscolare

Per le sue proprietà antinfiammatorie, è un olio ideale per alleviare dolori muscolari e articolari.
Basta usare l’olio di origano fatto in casa o mescolarlo ad un altro olio essenziale specifico ed applicarlo con un massaggio.

7. Per gli animali

Gli animali tollerano bene l’olio di origano quando viene usato diluito. Mescola un cucchiaino di olio di origano con un litro di acqua tiepida e usalo come risciacquo dopo aver fatto il bagno al tuo cane. Questo aiuterà a tenere lontani i parassiti in modo naturale.
Puoi provare ad aggiungere diverse gocce di olio di origano all’olio di fegato di merluzzo o cibo umido per cani per renderlo più gustoso per il tuo cane. Assicurati di usare solo una goccia e di non somministrarlo ai gatti, perché hanno difficoltà a metabolizzarlo.
L’olio di origano viene utilizzato anche come antibiotico naturale per l’allevamento dei polli.

L’olio di origano è anche un ottimo repellente per insetti e parassiti: miscela l’olio di origano con acqua e nebulizzalo sulle foglie per ottenere un buon risultato senza utilizzare pesticidi chimici.

Adesso risulta chiaro perché gli antichi chiamavano questa pianta, splendore della montagna!

Per chi volesse prima provare l’efficacia dell’olio di origano presente in commercio, su Amazon si trova un ottimo olio, prodotto con origano selvatico greco, uno dei migliori al mondo. Attenzione però, perché il prodotto è molto concentrato ed occorre leggere il foglietto illustrativo prima di utilizzare quest’olio prezioso!

 

Altro su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *