L'Arte di tornare alla Natura

L'Arte di tornare alla

Erba cipollina

Erba cipollina: incredibilmente salutare e facile da coltivare

L’erba cipollina è una pianta incredibilmente salutare oltre che gustosa, dal momento che è un ingrediente che si sposa benissimo con piatti a base di uova, frutti di mare e carne, può inoltre essere utilizzata per la preparazione di salse saporite, insalate e zuppe.

Insomma, non è certamente un problema utilizzarla in mille modi, anche al posto della cipolla nei soffritti, essendo l’erba cipollina più digeribile. Viene chiamata anche aglio selvatico, proprio per il suo aroma. In primavera produce fiorellini di colore rosa o porpora che possono decorare il giardino o il balcone.

Tra le incredibili proprietà possedute da quest’erba dall’aspetto così delicato, elenchiamo le principali:

    • Vitamina A, essenziale per la salute della vista e prevenzione della degenerazione maculare senile;
    • Vitamina C, che è fondamentale per la salute delle ossa e dei tessuti, oltre a fungere da antiossidante che distrugge i radicali liberi;
    • Vitamina K e calcio, che aiutano a mantenere le ossa forti e sane;
    • Folato, che è fondamentale per la salute del nostro DNA e delle nostre cellule;
    • Luteina e zeaxantina, entrambi caroteni che, come la vitamina A, contribuiscono alla salute degli occhi;
  • Diversi elementi essenziali tra cui magnesio, fosforo, potassio, ferro, rame e colina.
  • Fibre, che hanno un ruolo vitale nella perdita di peso e nella salute dell’apparato digerente.

Come altri membri della famiglia allium (che comprende cipolle, aglio, scalogno e porro), l’erba cipollina contiene enzimi che si convertono in un composto chimico chiamato allicina una volta che le foglie sono state tagliate o frantumate. L’allicina può ridurre i livelli di colesterolo e la pressione del sangue per migliorare la salute del cuore e ha anche proprietà antimicrobiche e  antibatteriche.

Seminare l’erba cipollina

L’erba cipollina è resistente alla siccità e facile da coltivare, anche in casa e in vaso. La pianta ha bisogno di sei ore di luce al giorno e, come altre erbe fresche e tolleranti al freddo, può sopravvivere sui davanzali durante i mesi invernali.
Per la semina, scegli un contenitore di circa 15-20 centimetri di diametro. Dal momento che l’erba cipollina ama il terreno ben drenato, assicurati che il vaso abbia dei buchi sul fondo.

Se stai riutilizzando un vaso utilizzato precedentemente, potresti disinfettare il vaso con una soluzione di candeggina e acqua 1: 9 per impedire il trasferimento degli agenti patogeni alle tue giovani piante di erba cipollina.
Come quando si coltivano altre erbe e ortaggi al chiuso, utilizzare una miscela di terriccio leggero, che garantirà il corretto drenaggio e la circolazione dell’aria per le radici o i bulbi.

Pre-inumidire il terreno e lasciar drenare l’acqua in eccesso, in modo che sia umido ma non bagnato. Quando sei pronto per piantare, cospargi i semi di erba cipollina sul terreno umido e poi copri con poca terra umida, circa un centimetro. Per far germogliare i semi occorrono dai 10 giorni alle due settimane. Durante questo periodo, mantiene sempre umido il terreno.

Se compri le piantine

Sia che le piantine siano state seminate da te o che siano state comprate da un vivaio, una volta che hai piantine, posiziona il vaso in una finestra soleggiata dove riceverà almeno sei ore di luce del giorno. Gira il vaso regolarmente per incoraggiare una crescita uniforme.
Puoi raccogliere foglie di erba cipollina una volta che sono lunghe circa 15 centimetri. Quando sei pronto per usarli, taglia le foglie a circa 3-4 centimetri dalla base della pianta. Non solo le foglie si rigenerano, ma ridurre l’erba cipollina aiuta a migliorare la salute e il vigore delle piante.
Se raccogli regolarmente foglie di erba cipollina, la somministrazione di un po’ di fertilizzante leggero, una o due volte al mese, aiuterà l’erba cipollina a rigenerarsi. Inoltre, se durante l’inverno hai coltivato l’erba cipollina in casa, concimala con una bassa dose di fertilizzante organico e la tua pianta di erba cipollina risponderà crescendo più vigorosamente. Ricorda però di non esagerare con il fertilizzante perché la pianta potrebbe presentarsi rigogliosa, ma a risentirne potrebbe essere il gusto, che risulterà indebolito.

Conservare l’erba cipollina

Oltre ad utilizzarla fresca, che è sempre da preferire, l’erba cipollina può essere conservata tramite essiccazione o congelamento. Si possono preparare dei mazzetti legati con dello spago e si possono lasciar seccare all’aria, preferibilmente al buio e, successivamente, si può procedere con il tritare i mazzetti per poi conservare l’erba cipollina in barattoli ermetici.

L’altra tecnica di conservazione prevede di tritare l’erba cipollina e riempire le vaschette che si utilizzano per preparare il ghiaccio, insieme all’acqua. Il risultato finale saranno delle comode  porzioni di erba cipollina pronte da aggiungere alle nostre pietanze.

Avete altre idee e suggerimenti su come coltivare ed utilizzare questa bella e gustosa erba aromatica? Fateci sapere!

Altro su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *