Anxiety

Gli alimenti che ci aiutano a combattere l’ansia estiva

Depressione e ansietà vengono di solito associate al freddo e al buio dell’autunno e dell’inverno, ma vi è anche la depressione estiva, il summertime blues.

Può esser strano, visto che l’aumento del fotoperiodo, ovvero la quantità di luce presente durante il giorno, stimola maggiormente alcuni neurotrasmettitori come la serotonina, migliorando il tono dell’umore, ma questa non è la regola per tutti.

In estate cambiano molti equilibri: orari e abitudini consolidate subiscono variazioni o devono essere sospese per poi riprendere in autunno, il caldo può abbassare la qualità del sonno, si hanno più energie e se non si è pronti a gestirle in modo diverso, chi soffre di ansia può trovarsi in maggiore difficoltà. Che dire poi delle ansie da vacanza imminente. Non solo servono a poco ,ma finiscono per rovinare quelle settimane attese da un anno! Ma vediamo come alcuni alimenti possono contribuire a combattere l’ansia.

I migliori alimenti per ridurre l’ansia

Le verdure a foglia verde contengono folati, necessari per la sintesi della dopamina. La dopamina è un neurotrasmettitore che viene prodotto nel cervello ed aiuta a regolare, tra le altre cose, il sonno e l’umore.  Tra le verdure a voglie verdi, ricordiamo i cavoli, le  bietole e gli spinaci.

Grassi Omega-3

È stato dimostrato che alcuni dei migliori alimenti per ridurre l’ansia sono acidi grassi omega-3. Sotto forma di olio, può essere ottenuto dal salmone, dalle sardine e può contribuire a combattere gli stati d’ansia.

E’ stato condotto uno studio con degli studenti impegnati ad affrontare un esame a cui è stato somministrato omega-3. I risultati rivelano che gli studenti hanno sperimentato un calo del 14% dei livelli dell’ormone dello stress e una riduzione del 20% dei sintomi di ansia rispetto al gruppo che aveva assunto un placebo.

Leggi anche
Sciroppo di agrumi, zenzero e menta

Banane

Le banane contengono dopamina, vitamina B e magnesio, tutti utilissimi per la salute del sistema nervoso

Cioccolato fondente

Recentemente, uno studio del Neurosciences Institute in San Diego, California, ha identificato un gruppo di componenti biologicamente attivi nel cioccolato, il principale è l’anandamide, che interagisce con i recettori dei comuni cannabinoidi presenti nel cervello. Questo composto, il cui nome deriva dal sanscrito ananda, “beatitudine interiore”, è stato isolato per la prima volta dal chimico ceco Lumír Ondrej Hanuš e dal farmacologo americano William Anthony Devane nel 1992. L’anandamide è stata chiamata così proprio perché contribuisce a provocare una sensazione di beatitudine, questo perché può influire ed interagire con i recettori del nostro corpo, proprio come fanno alcuni cannabinoidi della pianta di cannabis.

Alimenti fermentati

Alimenti come kefir e kimchi (un piatto tradizionale coreano fatto di verdure fermentate con spezie e frutti di mare salati) contengono molti batteri “buoni” conosciuti come probiotici. I batteri intestinali sono in grado di stimolare direttamente i neuroni afferenti del sistema nervoso enterico e inviare così segnali al cervello, attraverso il nervo vago. Riescono dunque ad interagire con il funzionamento del sistema nervoso centrale, fino a modificare l’architettura del sonno e ad influenzare la reattività allo stress.

Mirtilli

I colori scuri delle bacche sono causati dagli antociani. Gli antociani, il cui nome deriva dall’unione delle parole greche antro kyanos “fiore blu”, sono pigmenti colorati presenti in diversi fiori e frutti comuni. Gli antociani stimolano il cervello a produrre dopamina, che aiuta a migliorare la memoria e gli equilibri del sistema nervoso.

Kiwi

I kiwi sono tra i migliori alimenti per ridurre l’ansia e sono ricchi di vitamina C. L’assunzione di vitamina C su base regolare aiuta a ridurre gli ormoni dello stress.

Leggi anche
Infusi e tisane per scaldare l'autunno, le nostre preferite

Curcuma

La curcumina è la sostanza che determina il colore giallo-arancio della curcuma. La curcumina ha elementi neuroprotettivi che aiutano a proteggere il cervello, migliorare l’umore e ridurre l’ansia.

Se hai problemi di ansia, è ovviamente meglio mangiare cibi che ti aiutino a ridurla, ma è anche utile evitare cibi che influenzeranno negativamente l’umore.

Ansia da vacanze? Volete fare tutto quello che si è pianificato in un anno di lavoro? Riuscirete solo a portarvi dietro un altro fardello… “Stare in ozio richiede un forte senso di identità personale.” Robert Stevenson

E gli alimenti da evitare

zucchero

Sappiamo bene che consumare troppo zucchero può influire negativamente sulla salute generale. Questo include la tua salute fisica e mentale. Lo zucchero fa fluttuare il tasso di glicemia e gli stati d’animo. Può anche portare a sviluppare una resistenza all’insulina e alla leptina. Questo influisce negativamente sul funzionamento del cerve.

Glutine

Questa è una proteina che si può trovare nei cereali come grano, orzo e segale. Nel 2017, uno studio pubblicato nel giornale scandinavo di gastroenterologia si è concentrato sulle persone affette da celiachia. L’indagine ha rivelato che le persone che ne sono affette, ma non hanno ricevuto alcun trattamento tendono a soffrire di depressione e ansia più di quanto facciano altri individui.

Alimenti trasformati

Gli alimenti trasformati, cibi precotti e dolci confezionati spesso contengono alte quantità di zucchero, glutine, grassi, glutammato monosodico, aromi, coloranti e dolcificanti artificiali. Questi elementi possono influire negativamente sugli equilibri fisiologici, la digestione soprattutto in estate, e impattare anche sugli equilibri del sistema nervoso, provocando irritabilità.

Segui questi consigli e contribuirai a combattere l’ansia e la depressione estiva e, come augurio, chiudiamo con le parole del grande scrittore russo:

“La gente non si accorge se è estate o inverno quando è felice.”

Anton Čechov

Altro su Back to the Wild

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Selezionati da


I più