Nativi Americani

La cultura dei Nativi Americani, un’eredità da riscoprire

I Nativi Americani sono tra le popolazioni indigene che più di altre hanno segnato l’immaginario dell’Occidente colonizzatore. Un Occidente che, come spesso capita con le popolazioni indigene, si è macchiato di molti crimini.

Al netto della propaganda che ha dipinto i “pellerossa” come spietati assassini per poter giustificare la cacciata dalle loro terre, cosa sappiamo dei tanti popoli che abitavano il Nord America e dei loro discendenti? Quali i valori e le virtù coltivate nei rapporti sociali e tra uomo e natura?

Ecco una sintetica raccolta di attitudini e peculiarità che certamente non possono riflettere la ricchezza e vastità della cultura dei Nativi Americani (erroneamente chiamati Indiani) e le varie sfaccettature presenti nelle numerose tribù, ma che risultano comuni a tutte. In ogni caso, un invito a conoscere meglio questi popoli, spesso al servizio di una narrativa che, solo recentemente ha smesso di dipingerli in modo macchiettistico e strumentale.

“Fummo ingannati dalle parole di un Piccolo Uomo che arrivò stanco e spaventato nelle nostre terre, al quale noi donammo un fuoco caldo e un po’ di cibo e poi divenne il Grande Uomo Bianco che ci ha portato via il caldo e il cibo.”

Serpente Macchiato, anziano della nazione Creek

Tolleranza

I Nativi Americani tradizionalmente rispettano le differenze tra le persone. Le comuni espressioni di questo valore includono non occuparsi degli affari altrui e non esprimere pensieri e opinioni quando non richiesti. Il rispetto reciproco prevede che anche gli altri si astengano dal commentare e giudicarci.

Calma

La calma e il silenzio sono valori molto importanti nella vita degli Americani. Storicamente, l’aver seguito questi valori ha contribuito alla sopravvivenza delle comunità. Quando sono arrabbiati o a disagio, molti Americani rimangono in silenzio. Chi non conosce la cultura dei Nativi, confonde questo atteggiamento con l’indifferenza, ma in realtà è una forma profondamente integrata di comportamento sociale.

Pazienza

Nella vita dei Nativi Americani, la virtù della pazienza si basa sulla convinzione che tutte le cose si risolvono nel tempo. Come il silenzio, la pazienza era una virtù di sopravvivenza in epoche precedenti. Nelle situazioni sociali, è necessaria la pazienza per dimostrare rispetto per gli individui, raggiungere un consenso di gruppo, riservare del tempo per ripensare una risposta data, una decisione presa.

Leggi anche
Alex Honnold, a mani nude sulle vette del pianeta
2 giugno 1924 Il presidente Calvin Coolidge concede la cittadinanza degli Stati Uniti ai Nativi che abitavano quelle terre già migliaia di anni prima dell’arrivo del primo uomo bianco.

etica del lavoro

Per i Nativi, il lavoro è sempre diretto ad uno scopo ben preciso e viene fatto quando è necessario. L’orientamento non materialistico di molti Nativi è un risultato di questo valore. Solo ciò che è effettivamente necessario è viene ottenuto attraverso il lavoro. Lavorare per lavorare è un concetto che in una cultura nella quale l’accumulo di beni e ricchezze non ha alcun valore, risulta difficile da comprendere.

Mutualismo

Come valore, atteggiamento e comportamento, il mutualismo permea tutto il tessuto sociale dei Nativi. Il mutualismo promuove un senso di appartenenza e solidarietà con i membri del gruppo, per ottenere cooperazione e sicurezza. È l’esatto opposto di quello che viene insegnato nella società moderna, dove si privilegia la concorrenza e il vantaggio personale rispetto alla cooperazione ed al successo della comunità, sin dai banchi di scuola.

Orientamento non verbale

Tradizionalmente la maggior parte dei Nativi preferiva ascoltare piuttosto che parlare. Parlare per amore di parlare è una pratica raramente riscontrabile. Parlare, come per il lavoro, deve avere uno scopo. Le chiacchiere per riempire il silenzio non sono particolarmente apprezzate, se non tra conoscenti molto stretti. Nella cultura dei Nativi Americani, le parole hanno un potere primordiale e per questo vanno pronunciate con attenzione. Percepite qualche differenza con la nostra società?

La protesta dei Nativi Americani contro il progetto di un oleodotto che attraversa le loro terre sacre.

Vedere e ascoltare

In passato, ascoltare, osservare e memorizzare erano abilità importanti poiché praticamente tutti gli aspetti della cultura dei Nativi venivano trasferiti oralmente o tramite l’esempio. Raccontare storie, coltivare l’oratoria e l’apprendimento esperienziale e visivo erano tutte pratiche molto sviluppate nelle culture dei Nativi. Inquadrati anche in contesti ritualistici, queste pratiche erano una parte importante della crescita degli individui e dello stesso ordinamento sociale.

Leggi anche
L'inquinamento atmosferico ci fa perdere un anno scolastico

Il tempo

Nel pensiero dei Nativi Americani, le cose accadono quando sono pronte per accadere. Il tempo è relativamente flessibile e generalmente non strutturato in compartimenti come nella società moderna dove l’individuo si muove con una cadenza stringente, dove il minuto (quando non il secondo) è fondamentale, chiaramente ereditato dall’organizzazione produttivistica della società. Il famoso adagio, il tempo è denaro, non avrebbe alcun senso per i Nativi Americani.

Visione olistica

Nella cultura dei Nativi Americani, come nella maggior parte delle culture primitive, ogni cosa fa parte di un grande insieme. Questo è evidente in vari aspetti delle attività e pratiche dei Nativi, dalla medicina all’organizzazione sociale, dal rapporto con la Natura all’alimentazione. Questo significa che ogni azione o non-azione, viene computata nel grande disegno dell’universo e ci rende responsabili nei confronti di noi stessi e nei confronti dell’universo stesso.

Spiritualità

La spiritualità è considerata una componente naturale della realtà, che permea il visibile e l’invisibile. Come per l’approccio olistico alla vita, un ragionamento o un’azione esclusivamente materialistica, che non vede coinvolti i risvolti spirituali dell’azione in sé o di chi la compie, è difficilmente comprensibile per un Nativo. Il famigerato “stavo solo eseguendo degli ordini” non sarebbe una giustificazione plausibile per la cultura dei Nativi Americani che invece valutano ogni gesto, nei confronti di altre persone, animali e oggetti, in un contesto più ampio, al di sopra di ogni condizionamento sociale.

Certamente abbiamo qualcosa da imparare da questa ricca cultura che cerca di sopravvive nelle riserve istituite nel Nord America, e magari non faremo più solo riferimento agli Apache, Navajo e Cherokee, parlando del nome di automobili e panini…

Altro su Back to the Wild

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Selezionati da


I più