Infuso

Infusi e tisane per scaldare l’autunno, le nostre preferite

Le tisane non sono soltanto una coccola per farci sentire un po’ meglio alla fine di una giornata impegnativa. Certo, sono anche questo, ma sono anche dei veri e propri rimedi naturali con innumerevoli proprietà benefiche e curative.

Per migliaia di anni le infusioni di erbe sono state consumate per motivi medicinali. La Cina è considerata il paese di origine. I primi documenti storici compaiono nella più antica farmacopea cinese, attribuita all’imperatore cinese “Shennong” (circa 3000 aC).

Nel I secolo d.C., il medico greco e farmacologo Dioscoride descrive 600 piante medicinali, che possono essere utilizzate per la preparazione di infusioni nel suo libro “De materia medica”.

Rappresentazione della cerimonia del tè - copia di Kanō Osanobu di una stampa del 1632

Oltre ad alleviare alcuni sintomi, le erbe erano considerate un mezzo per aprire la mente alle dimensioni dello spirito. A seguito di una maggiore consapevolezza della salute da parte dei consumatori, a partire dagli anni ’80 si ebbe un rinnovato interesse per infusi di erbe e di frutta e oggi possiamo trarre i benefici da innumerevoli miscele.

La qualità della materia prima è fondamentale per ottenere un infuso in grado di regalare tutti i benefici promessi. Alcuni produttori italiani vantano un’eccellenza ormai decennale nella produzione biologica di infusi, oli essenziali e altri prodotti erboristici. Attenti all’aspetto etico ed ecologico della loro attività, sono loro che vogliamo promuovere, non solo quindi per l’eccellente prodotto che offrono ai loro clienti.

Raccolta elicrisio a Ca dei Fiori

Rocca Dei Fiori, si trova a 800 metri di altitudine sull’Appennino Tosco Emiliano al confine del Parco Naturale del Corno alle Scale. È una delle prime aziende Italiane ad utilizzare un metodo di coltivazione per piante spontanee e semi-spontanee integrate nella coltura, in modo tale che la loro vitalità e proprietà vengono rafforzate. L’azienda raccoglie e utilizza piante che crescono spontaneamente, né facilita la crescita e la riproduzione attraverso tecniche indirette, attenta all’equilibrio ambientale, favorendo nelle sue azioni, la bio-diversità. 

Nella sua sede, un’antica cascina nei pressi di Milano, Herboris Orientis Dacor con la creazione del marchio”L’Aromoteca“, oltre alla vendita di prodotti biologici, promuove valori etici, ecologici e salutistici nel totale rispetto della natura.

Gli infusi che ti proponiamo sono ideali per la stagione autunnale e invernale e possono essere combinati per formare miscele dal gusto sorprendente e dalle proprietà naturali garantite.

Infuso di Liquirizia

Considerata un’erba “armonizzante” nella medicina tradizionale cinese, la radice di liquirizia è stata a lungo utilizzata per dare sollievo al bruciore di stomaco e contribuire alla salute delle ghiandole surrenali. Con il suo gusto dolce e avvolgente, è un ottimo infuso da bere nelle giornate più fredde.

la tisana alla liquirizia è sconsigliata in caso di ipertensione, dato che la liquirizia ha la caratteristica di innalzare la pressione sanguigna.

  • 1 cucchiaino per tazza
  • Tempo d’infusione 3-10 minuti

Tè Rooibos

Anche conosciuto come tè rosso viene preparato usando foglie di un arbusto chiamato Aspalathus linearis, di solito coltivato sulla costa occidentale del Sud Africa. Il Rooibos tradizionale si ottiene con la fermentazione delle foglie, che lo rende del caratteristico colore rosso-marrone. È disponibile anche il rooibos verde, che non è fermentato ma solo essiccato.

Questa bevanda non contiene caffeina e il suo gradevole sapore ricorda il miele, inoltre è un vero toccasana ricco di antiossidanti, vitamina C e minerali, tra i quali magnesio, calcio, fosforo, zinco e ferro. 

  • 1 cucchiaio colmo per tazza
  • Tempo di infusione: 4-5 minuti

Infuso di Anice stellato

L’anice stellato non va confuso con il seme dell’anice. Mentre entrambe le spezie contengono un olio essenziale chiamato anetolo, le loro somiglianze finiscono qui; le due piante appartengono a due famiglie diverse.
Il sapore è dolce, ma leggermente piccante, ampiamente utilizzato nelle cucine regionali di tutto il mondo. Schiacciare i semi permette di rilasciare i loro oli profumati e fa in modo che il tè abbia un sapore eccezionale.

L’anice stellato è la migliore fonte naturale di acido shikimico che viene usato nel farmaco antinfluenzale Tamiflu, ed è un eccellente rimedio naturale per alleviare la tosse e lenire il mal di gola. Se hai difficoltà ad addormentarti, prova una tazza di infuso di anice stellato prima di andare a letto.

  • 1 cucchiaino per tazza
  • Tempo d’infusione 3-10 minuti per un gusto più o meno forte

Infuso di Salvia

La salvia è conosciuta come l’erba della saggezza poiché tonifica la mente e ispira il cuore. È un ottimo infuso da sorseggiare durante la lettura, prima e dopo le meditazioni, o mentre guardi i caldi caminetti autunnali.
La salvia riscalda il corpo, pulisce i seni nasali, purifica e protegge l’apparato respiratorio e aiuta il fegato in una stagione di cibi più impegnativi.
È un’aroma che si sposa perfettamente alla stagione autunnale.

  • 1 cucchiaino colmo per tazza / 4-6 foglie essiccate
  • Tempo di infusione: 10 minuti

Tisana all'Echinacea

l’echinacea è nota soprattutto per la sua capacità di rafforzare il sistema immunitario e di contrastare le affezioni alle vie respiratorie, oltre che di prevenirle. Bere regolarmente una tisana all’echinacea in autunno e in inverno è utile per contrastare i malanni di stagione.
Dal sapore prima dolce poi agrodolce e speziato, talvolta l’echinacea nella preparazione delle tisane viene abbinata ad altre piante officinali come la rosa canina e l’altea.

  • 1 cucchiaino per tazza
  • Tempo d’infusione: 8 – 10 minuti

Altro su Back to the Wild

One Reply to “Infusi e tisane per scaldare l’autunno, le nostre preferite”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Selezionati da

I più