Betonica1

Piante selvatiche – Betonica

Betonica
Stachys officinalis

Famiglia: Lamiaceae
Nome volgare: Bertonica, Betona
Pianta perenne

Si tratta di una pianta diffusa un po’ ovunque in Italia, dalla zona marina a quella montana, sia in luoghi umidi che aridi, presente più o meno in salute per tutto l’arco dell’anno.

La fioritura si fa notare in estate con una serie di piccole “bocche di leone” rosso-rosa, riunite insieme su una specie di spiga mozzata. 

Un particolare che ci aiuterà nel riconoscimento è l’orlatura del bordo delle foglie della base, che è molto tondeggiante e armoniosa, gradevole a vedersi.

Inoltre, teniamo presente che è una pianta che non supera i 60 cm di altezza, con il fusto di sezione quadrangolare ricoperto da una leggera peluria, come del resto anche le foglie che nella pagina superiore sono di un verde più scuro.

In cucina useremo le foglie, magari miste ad altre varietà, sia per cotti di erbe che per frittate e in aggiunta a minestroni contadini.

Le foglie vengono possono essere usate per aromatizzare il tabacco, ma anche per preparare bevande e tè.

A differenza del resto, la radice non è da utilizzare in cucina: il rizoma può provocare facilmente vomito e diarrea.

Proprietà naturali

La betonica è da sempre particolarmente apprezzata ed usata come rimedio naturale contro il mal di testa. Il nome di questa pianta potrebbe trovare radice nella parola celtica “betony” il cui significato è “buona testa”.

Leggi anche
Piante selvatiche - Barbarea

Altro su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Selezionati da

I più